IL TERRITORIO COMUNALE

paesaggio paesaggio paesaggio
Il paesaggio, innalzandosi dai 157 m. del fondo valle ai 1237 m del Monte Mia e ai 1641 m del Matajur, offre numerosi siti di interesse paesaggistico e ambientale, raggiungibili attraverso una rete di sentieri e itinerari di facile percorribilità e ben segnalati. Si può godere dell'ombra di cedui boschi di frassini, di abeti, di faggi, di castagni, di noccioli, di tigli e di carpini. Si possono trovare anche rarità floreali, mentre in primavera i prati si ricoprono di profumati narcisi e mughetti. Inoltre vi sono molte specie animali: dal capriolo al cinghiale, dalla lepre alla volpe, dallo scoiattolo all'orso che nell'area del Mia percorre regolarmente un sentiero. Si può osservare il volo di numerosi uccelli, tra cui spiccano i maestosi rapaci.
Il Natisone, dalle acque di smeraldo, offre scorci sorprendenti e ripari ombrosi nei quali sempre più numerosi si rifugiano i bagnanti nelle afose giornate estive.
Il Comune di Pulfero promuove iniziative atte ad applicare i principi dello sviluppo sostenibile come la certificazione PEFC dei boschi di sua proprietà e la realizzazione di un impianto di teleriscaldamento a legno cippato (fonte energetica rinnovabile) per alimentare, anche con significativo risparmio economico, gli edifici pubblici e quelli di privati che ne fanno richiesta.